15 regole fondamentali per acquisti online in sicurezza

acquisti online

1) La marca è importante
Se incentriamo i nostri acquisti esclusivamente sul risparmio e ci affidiamo a siti sconosciuti le possibilità di incappare in una truffa o in qualche disservizio aumentano. Acquistare su Amazon o su siti legati alle più importanti catene di distribuzione italiane e internazionali limita i rischi. Così come comprare prodotti di brand noti rispetto a quelli di aziende “poco conosciute”. Se si vuole acquistare un prodotto da un e-commerce poco conosciuto, controllare almeno che sia certificato da un’autorità come TRUSTe, Norton Secured o VeriSign. Sono delle istituzioni che si incaricano di controllare i siti web e di validarne l’affidabilità.

2) Leggere sempre le condizioni del servizio
Un sito e-commerce, di vendite private e di coupon, così come altre tipologie vantaggiose di acquisti online, hanno regole molto diverse tra loro. Leggere sempre con attenzione le condizioni di servizio nel dettaglio prima di effettuare un acquisto è un’ottima abitudine.

3) Attenzione ai dettagli
Mentre stiamo per acquistare un prodotto o un coupon, facciamo molta attenzione ai dettagli dell’offerta. Verifichiamo che le foto corrispondano al prodotto naturale e, soprattutto, che il negozio da dove stiamo acquistando la merce esista davvero e sia rintracciabile tramite l’indirizzo, la sede legale e i vari contatti.

4) Confrontare le recensioni in giro per la rete
Sul web si trovano parecchi feedback effettuati da utenti che hanno già usato e acquistato un prodotto da vari servizi. Prima di procedere all’acquisizione del prodotto, leggiamo cosa dicono in giro per il web e lasciamo anche un commento con la nostra esperienza. Il commento lasciato dagli acquirenti ai venditori è molto importante: ne indica l’affidabilità e spesso ne decreta il successo.

5) Fare attenzione ai metodi di pagamento
Verifichiamo che sia sempre possibile pagare attraverso circuiti sicuri come Paypal, Banca Sella, Google Checkout o carte di credito prepagate con limitato deposito. Per importi rilevanti è preferibile il bonifico bancario per avere la sicurezza della tracciabilità del pagamento. In ogni circostanza, evitiamo pagamenti non rintracciabili e non tracciati.

6) Verificare disponibilità e condizioni di erogazione
La descrizione del prodotto o del servizio che stiamo per acquistare deve contenere indicazioni che riguardano il numero totale dei prodotti disponibili o il tempo massimo di riscossione del coupon. Sapere che abbiamo un mese per utilizzare un coupon che prevede un pernottamento e vedere che già altre 600 persone lo hanno acquistato deve farci riflettere.

7) Verificare il prezzo
Grazie al web controllare i prezzi e tariffe è davvero molto semplice. Inutile lamentarsi dopo l’acquisto se lo smartphone comprato online costa meno in un negozio della propria città.

8) Rimborso e assistenza
Cosa succede se l’esercente non gradisce il servizio? E’ possibile chiedere il rimborso? Quando e come mi saranno restituiti i soldi? Se non troviamo queste risposte con relativa faq meglio rinunciare e virare su un altro negozio online.

9) Tutti i prodotti funzionano in Italia?
Per quanto riguarda l’acquisto di merce di produzione estera è bene sincerarsi che siano utilizzabili anche nel nostro paese. Un televisore proveniente dalla Cina potrebbe non visualizzare i programmi italiani.

10) Prudenza sulle tipologie di spedizione e relativa consegna
Entro quanto, con quale corriere e come sarà consegnato il materiale acquistato? Da dove viene inviato? Ci sono sovrapprezzi? Esiste un link di tracciabilità? E’ possibile ritirarlo in punti di raccolta o negozi? Posso rifiutare il prodotto alla consegna se è danneggiato? Tutte queste informazioni non vanno mai trascurate.
Controllare con cura a quanto ammontano le spese di spedizione. Ancora più attenzione, se i nostri acquisti vengono eseguiti su un sito americano perché lì oltre le spese di spedizione ci sono anche le tasse di dogana.

11) Il diritto di recesso
Moltissimi store online permettono di restituire i prodotti acquistati in qualsiasi negozio fisico e gratuitamente, altri includono il rimborso delle spese di spedizione in caso di recesso. Il tutto purché si rispettino i tempi proposti per la restituzione e le modalità spiegate nelle apposite pagine dedicate all’assistenza ai clienti.

12) Acquisti da soggetti privati
In caso di acquisti da soggetti privati o su siti di annunci privati, acquistare solo da venditori che permettano pagamento in contrassegno, così da avere un recapito materiale del prodotto prima del pagamento e poterlo controllare alla consegna.

13) Sicurezza informatica per gli acquisti online
Non lasciare mai dati personali e soprattutto i codici di carte di credito e carte prepagate su siti non conosciuti o di cui non è possibile verificare l’affidabilità. Non visionare siti tramite i link inseriti in e-mail ricevute da sconosciuti, si rischiano intercettazioni da siti esteri dei codici delle carte di credito, il cosiddetto Phishing.

14) Tutele e denunce
In caso di truffa non esitare: denunciare sempre e velocemente rivolgendosi direttamente alle forze dell’ordine e nello specifico alla Polizia Postale della propria città, spesso può esser utile anche in prossimità di un possibile risarcimento danni.

15) I diritti del consumatore
Il legislatore ha chiaramente definito precisi diritti per chi acquista online. Se la consegna di un prodotto ordinato non avviene entro 30 giorni, è possibile annullare l’ordine. Invece, se il prodotto è stato pagato anticipatamente, il venditore è tenuto a rimborsare il denaro entro 30 giorni. Chi acquista, entro 7 giorni dal ricevimento della merce può esercitare il cosiddetto Diritto di recesso restituendo il bene acquistato. Il negoziante è tenuto a rimborsare anche in questo caso il prezzo d’acquisto. (Giuseppe Latella)

Related Posts

Leave A Comment